Icona rssicon vimeo

Carisma


La vocazione evangelica della Religiosa Francescana di S. Antonio

 

In un atteggiamento di abbandono filiale, di assoluta fiducia in Dio, Padre provvidente e misericordioso, e di disponibilità alla Chiesa e al Mondo...

 

Sulle orme di Madre Miradio della Provvidenza


La forte esperienza di Dio, scoperto come Padre provvidente e misericordioso e Signore della storia, ha caratterizzato la vita di Madre Miradio della Provvidenza e l’ha portata ad un profondo atteggiamento di gratitudine e di lode, dal quale è scaturito quel suo costante desiderio “di vedere il Signore Dio lodato ed amato”.

Tutto questo l’ha spinta a lavorare unicamente per la sua Gloria e l’ha resa sorella e madre di tutti coloro che il Signore ha messo sul suo cammino, testimoniando una dedizione senza riserve e la stessa tenerezza che Dio aveva avuto per lei. 

Lei, “povera creatura”, si sente chiamata a rivivere l’esperienza spirituale di Francesco d’Assisi “al cui spirito ha voluto formare la Congregazione, specialmente per ciò che riguarda la pratica dell’umiltà, della semplicità, della carità, del sacrificio e della preghiera”.

La forma di vita evangelica delle Religiose Francescane di S. Antonio è contenuta nella Regola TOR e nei Documenti delle origini, interpretati e applicati dalle Costituzioni generali e dai Documenti scaturiti dal Cammino di Rinnovamento con i quali è stato riespresso e approfondito  il Carisma fondazionale.


La vocazione evangelica della Religiosa Francescana di S. Antonio


Fedele alla propria vocazione francescano-miradiana e alla forma di vita proposta da Francesco d’Assisi e da Madre Miradio, la Religiosa Francescana di S. Antonio si fa discepola di Cristo Gesù.

E, in un atteggiamento di abbandono filiale, di assoluta fiducia in Dio, Padre provvidente e misericordioso, e di disponibilità alla Chiesa e al Mondo,  si impegna a vivere, nella radicalità evangelica, semplicità, povertà e letizia francescana, la missione di evangelizzazione e promozione umana dei più disagiati e bisognosi, specialmente dell’infanzia e della gioventù, per cercare la gloria di Dio e il bene comune.

La spiritualità che la anima è quella francescana dell’Incarnazione e della Kenosis, propria della “serva dei poveri”, abbandonata alla Provvidenza, umile, semplice, caritatevole.


 

... la RFSA si impegna a vivere, nella radicalità evangelica, semplicità, povertà e letizia francescana, la missione di evangelizzazione e promozione umana dei più disagiati e bisognosi, specialmente dell’infanzia e della gioventù, ...

 In sintesi possiamo dire:

Carisma

 

  • In un atteggiamento di abbandono filiale, di assoluta fiducia in Dio, Padre provvidente e misericordioso, e di disponibilità alla Chiesa e al Mondo,  
  • la RFSA si impegna a vivere, nella radicalità evangelica, semplicità, povertà e letizia francescana, la missione di evangelizzazione e promozione umana dei più disagiati e bisognosi, specialmente dell’infanzia e della gioventù,
  • per cercare la gloria di Dio e il bene comune.


La spiritualità che  anima la RFSA è quella francescana dell’Incarnazione e della Kenosis, propria della “serva dei poveri”, abbandonata alla Provvidenza,  umile, semplice, caritatevole.

 


La dimensione apostolica


La dimensione apostolicaè essenziale al nostro carisma: siamo una Congregazione apostolica chiamata a dare gloria al Signore nelle nostre opere: “Egli ci ha inviate per il mondo intero a testimoniare la sua presenza con la parola e con le opere e perché facciamo conoscere a tutti che non c’è altro  Onnipotente fuori di Lui”.

Lo spirito che anima e sorregge l’azione apostolica della Religiosa Francescana di S. Antonio la condurrà quindi a rendere visibile in ogni sua opera e servizio:

... per cercare la Gloria di Dio e il bene comune. 

  • la scelta del Regno di Dio,
  • la scelta della comunione in fraternità e in minorità,
  • la scelta dei poveri,
  • la scelta del servizio alla Chiesa universale nella chiesa locale,
  • la scelta della progettualità.

Ogni attività esercitata permette alla Religiosa Francescana di S. Antonio di vivere il lavoro come un dono del Signore attraverso il quale servire i fratelli e le sorelle e guadagnare il pane quotidiano. Fedele alla sua scelta di povertà, sceglie e assume il lavoro “in spirito di orazione e devozione”, di fraternità e solidarietà con le sorelle e con la gente che serve, di minorità, semplicità e condivisione, soprattutto con i piccoli e i poveri di questo mondo, di libertà e distacco, respingendo lo spirito mondano del consumismo e dell’attivismo.


Atteggiamenti interiori


La Religiosa Francescana di S. Antonio sarà costantemente aiutata a comprendere che l’azione apostolica francescano-miradiana  si realizza prima di tutto nella conformità a Cristo Signore, nel far propri i suoi sentimenti. Gli atteggiamenti interiori con cui essa opererà (atteggiamenti che la identificano e danno una specifica connotazione a quanto fa e vive)  hanno dunque in Cristo, Servo di Dio, Figlio obbediente del Padre, la loro piena espressione. Ogni giovane e ogni suora è chiamata a viverli non solo per essere coerente con le scelte fatte, ma anche come espressione piena del Carisma fondazionale.

Gli Atteggiamenti cristiani, cioè i sentimenti di Cristo, che la nostra Congregazione ha individuato come espressioni specifiche del Carisma ereditato da Madre Miradio sono i seguenti:

  • abbandono al Padre
  • kenosis
  • fraternità
  • maternità
  • amore alla Chiesa
  • fedeltà dinamica.


Alla luce di quanto detto, Madre Miradio chiede ancora oggi ad ogni Religiosa Francescana di S. Antonio:

  • di vivere in un costante rapporto filiale con Dio, Padre Provvidente,
  • di essere parte di una Chiesa dinamica ed itinerante,
  • di avere un cuore di Madre per i più piccoli, poveri, ultimi.
  • di vivere e promuovere la fraternità universale,
  • di irradiare la letizia francescana.
 

Dimensione contemplativa e dimensione apostolica

Tutto è nulla per la gloria di Dio e la nostra santificazione.

E’ fondamentale formare all’unità tra azione e contemplazione. L’attività apostolica  ha bisogno di essere alimentata, ogni giorno, dalla Parola, dalla Presenza del Cristo, dalla luce dello Spirito, dalla contemplazione del volto di Dio. Senza una profonda vita interiore non è possibile vivere la missione, la quale non è altro che la testimonianza  e la manifestazione dell’amore di Dio per  ogni uomo e per ogni donna. Madre Miradio ci esorta, quindi,  a coltivare “un vero spirito di orazione e umiltà, per riposare unicamente in Dio”.  “Lo spirito di orazione”   è la dimensione indispensabile  per esprimere la nostra relazione filiale con Dio, Padre Provvidente e vivere in un costante atteggiamento di abbandono a Lui.

“L’unione stretta  tra contemplazione e azione permetterà, oggi come ieri, di far fronte alle missioni più difficili”. È necessario pertanto formare ad una nuova spiritualità francescano-miradiana apostolica caratterizzata dai seguenti aspetti:

  • una spiritualità d’inserzione nelle condizioni di vita del popolo, fondata sulla condivisione di Gesù nell’Incarnazione e nella Kenosis,
  • una spiritualità di presenza: noi dobbiamo essere e vogliamo essere con la gente, come Dio era con il suo popolo nella tenda dell’alleanza, “per alleviarne le innumerevoli pene”,
  • una spiritualità della solidarietà,  della compassione, della tenerezza materna,  poiché “La Povera Figlia di S. Antonio non volendo vivere per se stessa ben volentieri esercita la fraterna carità”,
  • una spiritualità della fraternità, come segno forte di evangelizzazione in una società del potere, del dominio e dell’avidità,
  • una spiritualità della speranza e della gioia,
  • una spiritualità più dinamica e creativa, che ci rende più docili e collaboratrici dello Spirito “all’occorrenza, secondo il bisogno”.

Il Carisma e il patrimonio spirituale,  che Madre Miradio ci ha consegnato, conservano intatta la loro carica profetica, la loro attualità, la loro forza coinvolgente, che reclamano la provocazione della testimonianza, la credibilità dell’annuncio, la fecondità del servizio, il coraggio della denuncia.

È a questa radicalità evangelica che siamo state chiamate, lavorando esclusivamente per il Regno di Dio e la sua giustizia.  Per Francesco e per Madre Miradio questo è stato chiaro sin dall’inizio: “Da quando abbiamo abbandonato il mondo non abbiamo altro da fare …che piacere unicamente al Signore”,  affinchè attraverso la nostra testimonianza di vita Lui, il  Dio della Vita e per la Vita, “sia lodato ed amato”.


FONDAMENTO  FRANCESCANO

Il Carisma di Madre Miradio nasce ed è innestato nel grande carisma di Francesco D’Assisi.

Lo confermano le parole di Madre Miradio:

“Lo spirito, al quale si vuole informare la Congregazione,

è quello di S. Francesco d’Assisi, specialmente

per ciò che riguarda la pratica dell’umiltà,

della semplicità, della carità e della preghiera”

                                                                                (Costituzioni 1926, 4)

  • “Noi che siamo francescane…”
  • “In tutto ci uniformassimo al nostro G. P. S Francesco”
  • “Renderci degne dell’eccelso Ordine dell’inclito S. Francesco”


Il Carisma di Francesco non si basa  su un progetto pastorale, educativo, ma sulla radicalità della sequela Christi.
La sua forma di vita si basa su elementi molto semplici:

- vivere secondo il Vangelo (evangelicità),

  • fraternità concreta ed intima,
  • preghiera liturgica,
  • rinuncia radicale ad ogni possesso (povertà),
  • minorità (farsi piccoli e servi),
  • servizio e lavoro per guadagnarsi da vivere,
  • Annuncio del Vangelo attraverso una presenza amichevole, benevole, pacifica tra la gente (evangelizzazione),

Madre Miradio fa suo il Carisma di Francesco, prima tra le Alcantarine, poi lo radicalizza per un ulteriore chiamata dello Spirito.

 
Letto 9115 volte
Altro in questa categoria: Spiritualità »

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

L'utilizzo dei cookie concorre al buon funzionamento di questo sito e favorisce il miglioramento dei servizi offerti all'utente. L'accesso ai contenuti del sito e l'utilizzo dei servizi implica accettazione dell'utilizzo dei cookie